Perché l'allevatore in questione, oltre a possedere un affisso riconosciuto dall'E.N.C.I., si impegna, sottoscrivendo il Codice Etico dell'allevatore, a sottoporsi ai controlli previsti dalle norme e dai regolamenti vigenti, a sottoporre i propri cani e strutture ai controlli sanitari previsti dalla legislazione vigente, a mantenere i propri cani nelle migliori condizioni di benessere e salute, a far riprodurre solo cani sani, cioè privi di malattie manifeste o impedimenti ad una corretta funzionalità o portatori di patologie. Iscritti al Libro Genealogico Italiano od a libri esteri riconosciuti dall'F.C.I, a fornire informazioni veritiere e complete sui cani del proprio allevamento, a fare pubblicità del proprio allevamento e dei propri cani in modo onesto e veritiero, ad assicurarsi che l'acquirente si renda conto della responsabilità di detenere un cane e sia conscio delle caratteristiche morfologiche e comportamentali della razza.